colo

COLO.

col primo o largo. dal verbo. Lat. colere, e vale venerare. Di questo verbo non useremmo forse più che due voci, e quelle nel verso, cioè, colo, cole.
Petr. Son. 281. Che per te consagrato onoro, e colo. E cap. 9. O Fidanza gentil chi Dio ben cole.
Dan. Inf. c. 12. Disse, cola. Lo cuor che su Tamigi ancor si cola.