contraffatto

contraffatto

(kontra'f:at:o)
aggettivo part. pass. di contraffare
1. imitato a fini illegali denaro contraffatto firma contraffatta
2. figurato modificato in modo da non essere riconoscibile con voce contraffatta

CONTRAFFATTO.

add. falsificato. Lat. adulterinus, falsus.
Bocc. n. 100. 20. Dopo non molto tempo, Gualtieri fece venir sue lettere contraffatte da Roma, e fece, ec.
G. V. 8. 69. 4. Una lettera contraffatta col suggello del Cardinale.
Bocc. nov. 85. 14. Allo ' ncontro recandogli cotali anelletti contraffatti di niun valore. E nov. 28. 22. Fece con una voce contraffatta chiamar Ferondo.
E per brutto, guasto, stroppiato della persona. Lat. informis, distortus.
Bocc. nov. 81. 4. Era sì contraffatto, e di sì divisato viso, che chi conosciuto non l' avesse, vedendol da prima, n' avrebbe avuto paura. E nov. 87. 7. Che dove prima era bella, non paresse poi sempre sozzissima, e contraffatta. E n. 74. 10. E bench' ella fusse contraffatta della persona.
Traduzioni

contraffatto

uægte

contraffatto

falsch, verfälscht

contraffatto

contrahecho

contraffatto

sahte yapmacık

contraffatto

naqli

contraffatto

المزيفة

contraffatto

padělané

contraffatto

förfalskade

contraffatto

偽造

contraffatto

contrefaçon

contraffatto

/a [kontrafˈfatto]
1. pp di contraffare
2. agg (firma) → forged; (banconota) → forged, counterfeit; (voce) → disguised; (cibo, vino) → adulterated