coricare, e corcare

Ricerche correlate a coricare, e corcare: coricarsi

CORICARE, e CORCARE.

porsi giù per giacere. Lat. decumbere, cubare.
Bocc. n. 13. 16. Dopo molte disdette, spogliatosi, vi si coricò. E nov. 68. 17. In questa casa non ti coricastù iersera.
Tes. Br. 5. 46. E quando l' huomo gli vuole incaricare, elli si coricano in terra, e stanno cheti, e soavi, infinattantoche sono caricati [cioè s' inginocchiano].
Dan. Inf. c. 17. Bestia malvagia, che colà si corca.
¶ Per metaf. il tramontar del Sole.
Tes. Br. 5. 46. Intra 'l levare, e 'l coricare del Sole.
Dan. Purg. 27. Che 'l Sol corcar, per l' ombra, che si spense, Sentimmo.
Petr. Son. 44. E corcherassi il Sol là oltre, ond' esce.
E CORICARE. si dice il sotterrar delle viti, o d' altre piante, per propagginarle, e dell' erbe, per farle bianche.