distemperamento

DISTEMPERAMENTO.

stemperamento.
Tes. Br. 2. 33. Così il distemperamento di loro gli corrompe, egli fa morire [cioè mala disposizione]
Amm. ant. Non ridono mai, ma più piacevolmente sorridono, costringendo ogni distemperamento di riso [cioè smoderato riso] il che diremmo anche, sgangasciamento. modo basso: Onde Sgangasciar delle risa, quasi SGANASCIARE, cioè ridere in maniera, che le ganasce, cioè mascelle, escano del luogo loro.