eziandio

EZIANDIO.

Ancora. Lat. etiam.
Bocc. nov. 100. 32. E come donna, la quale, eziandio negli stracci, pareva, nella sala la rimenarono.
G. V. 9. 156. 1. Ed eziandio in Corte di Papa Giovanni.