furare

FURARE.

Rubare. Lat. furari.
Bocc. n. 40. tit. E i prestatori, d' aver l' arca furata, son condennati.
Tes. Br. 1. 28. La quale fu furata da Paris figliuolo del Re Priamo di Troia.
Dan. Par. 16. Per vedere un furare, altro offerere.
Petr. Son. 211. E venga tosto, perchè morte fura.
¶ In signif. neutr. pass. Furarsi da luogo, o da persona, partirsi nascosamente, fuggirsi. Lat. subterfugere, suffugere.
M. V. 3. 85. Il loro Re, furandosi dall' esercito, fu in Mugello preso, e morto.