gualdana

GUALDANA.

Schiera, truppa di gente armata, masnada, frotta, stormo, cavalcata. Lat. exercitus, acies, equitatus.
Dan. Inf. c. 22. Corritor vidi per la terra vostra, O Aretini, e vidi gir gualdane, E ferir torneamenti, e muover giostra.
But. Dice di gualdane, cioè cavalcate.
M. V. 3. 29. I Forentini nondimeno tennero ottocento cavalieri alle frontiere di Valdarno, e raffrenavano alquanto le lor gualdane. E lib. 6. 56. Essendosi accampati, sentirono, come il legato era forte di gente d' arme, e apparecchiato di tenergli stretti nelle gualdane. E lib. 9. 54. Niuna fede, niuna pietà è in quegli huomini, che seguitano gli eserciti d' arme, ciò è a dire in gualdana, a predare, e a far male.
Vegez. Con subita paura possano spaventare, e dare danno al nemico, che in gualdána va caendo vivanda.
Ricord. Malesp. cap. 100. E quella de' guastatori era bianca con un ribaldo dipinti in gualdana, giucando.