guardatore

GUARDATORE.

Che guarda. Lat. *inspector, custos.
G. V. 9. 305. 3. A cominciare, a' detti guardatori degli spianatori, badalucco.
Bocc. n. 97. 6. Minuccio, io ho eletto te per finissimo guardatore d' un mio segreto.
Mor. S. Greg. Io ho peccato, e che ci potrò io fare, o guardator degli huomini.
Paol. Oros. E, che di questa guerra fosse guardatore, e che la fine aspettasse.
Ovvid. Pist. Tu vincesti 'l serpente guardator del Toson dell' oro.
Accademia della Crusca © 1612
Traduzioni