incendere

Ricerche correlate a incendere: incedo, incendio

INCENDERE.

Offender con fuoco, o cosa infocata. L. incendere, laedere.
Vit. S. Margh. D. I carnefici incontanente ebbono le piastre roventi, e tutto incesero il suo tenero, e bellissimo corpo.
M. Vill. 8. 46. E, discesa nella maggior cappella, in più parti la 'ncese, e abbronzò le figure.
¶ Per accendere. Lat. incendere, inflammare.
Cr. 3. 7. 17. Massimamente se le legne fien dolci, e che tosto s' incendano.
Cavalc. fr. ling. Dice il proverbio, chi non arde, non incende .
Dan. Inf. c. 22. Per veder della bolgia ogni contegno, E della gente, ch' entro vera incesa [cioè cotta]
¶ Per abbruciare. Lat. comburi.
Cr. 3. 22. 1. Si sega, ec. tutti i ramucelli degli arbori, ec. e seccansi, e poi, del mese d' Agosto, s' incendono.
Petr. Son. 17. Provan l' altra virtù quella, che 'ncende, Lassò 'l mio loco.
¶ Per metaf.
Cavalc. fr. ling. Contro alli quali gridavano le demonia, che le loro orazioni gl' incendevano.
E Specch. Cr. Io infermo con gl' infermi, e incendomi tutto, per li scandoli del prossimo [cioè ardo d' ira]
¶ Incendere diciamo oggi propriamente il fare il cauterio nella collottola a' bambini: e la cottura INCESO.