indozzamento

INDOZZAMENTO.

lo 'ndozzare, che, per lo più, si dice degli animali, quando, per principio di soppravvegnente indisposizione, intristiscono, non crescono, e non vengono innanzi, e non attecchiscono, e quasi imbozzacchiscono, e incatorzoliscono. Qui forse persecuzion diabolica, o fattura. Lat. malae artes.
Bocc. n. 77. 68. Fece a' suo' fratelli, e alle sirocchie, e ad ogni altra persona credere, che per indozzamenti di demoni, questo loro fosse avvenuto.
Diciamo ancora tutto giorno indozzare, e indozzato.
Lorenz. Med. L' una dice i miei pulcini, Par, che sien tutti indozzati. E appresso. Che cascò come una pera Dopo lei, come indozzato.
Luig. Pulc. Beca. Indozzar possa quella mala vecchia, Che tutta notte sta a rivilicare.