infino

INFINO.

Preposizione terminativa, di luogo, di tempo, e d' operazione. Lat. usque
G. V. 10. 76. 1. Gli vennono incontro infino a S. Giovanni Laterano.
Dan. Inf. 3. Infino al fiume di parlar mi trassi.
Bocc. n. 77. 36. Quello che infino a questo punto fatto hai.
Passav. 334. Che 'l Diavolo ha insegnata, e rivelata, infino al cominciamento del Mondo.
Cr. 9. 52. 1. Ed escane il sangue infino, che 'l cavallo quasi infralisca.
¶ Talora dinota intéro compimento, così nel bene, come nel male, della cosa di che si parla. Lat. vel, etiam.
Morg. Io vo' la parte mia infino al finocchio.
Firenz. Nov. E diede loro infino a' berlingozzi.
E diremmo: E' mi diede infin de' calci.
Traduzioni

infino

hasta