infinto

INFINTO.

Verbale, dissimulazione, doppiezza. Lat. fictio, dissimulatio.
Valer. Mass. E non mostro, ch' egli facesse infinto, che, ec.

INFINTO.

Add. da infignere. Lat. fictus, simulatus.
Bocc. n. 26. 19. Sì, tu mi credi, con tue carezze infinte, lusigare?
Lab. n. 271. Con altissimo romore, fuori mandò le infinte lagrime.
Amm. ant. Niuna cosa infinta puote molto durare.