intramettere

INTRAMETTERE.

Intromettere, interporre, porre tra l' una cosa, e l' altra. Lat. interponere.
Coll. S. Padr. Non senza gran detrimento sono intramesse a ciascuni non savj, e ignoranti.
Bocc. nov. 96. 7. Il qual, più per uno intramettere, che per molta cara, e dilettevol vivanda, avendol Mess. Neri ordinato.
M. V. 9. 56. E nella lettera scritta di questa materia al Comune, era intramessa la copia di quella, che mandavano al Signor di Bologna.
¶ In signif. neut. pass. intramettersi, entrar di mezzo, impacciarsi, ingerirsi. Lat. Se immiscere.
G. V. 7. 13. 3. E intrametteansi di pace, e altri ordini, come religiosi, aveano.
Bocc. n. 23. 11. Disse di più non intramettersene per innanzi.