leggiero leggieri, e leggiere


Ricerche correlate a leggiero leggieri, e leggiere: leggerò

LEGGIERO LEGGIERI, e LEGGIERE.

Di piccol peso, contrario di GRAVE. Lat. levis.
Bocc. n. 33. 3. Il fuoco per sua natura più tosto nelle leggieri, e morbide cose s' apprende, che nelle dure, e più gravanti.
Tes. Br. 5. 22. E molto s' adagiano del vento a Tramontana, perchè è secco, e molto leggiero.
¶ Per piccolo, di poco momento, di poca importanza. Lat. levis, parvi momenti.
Bocc. n. 41. 15. Quello che mi mosse è a me grandissima cosa avere acquistata, e a voi è assai leggieri a concederlami.
M. V. 1. 1. Per asempro di me huomo di leggieri scienza.
Bocc. n. 49. 15. Tutte sono state leggieri, a rispetto di quella, che ella mi fa al presente. E g. 4. 6. Huomo di condizione assai leggiere. E g. 4. 4. Con alcuna leggiera risposta tormegli dagli orecchi.
¶ Per agevole. Lat. facilis.
Bocc. n. 34. 10. Leggier cosa vi fia comprendere il mio disio.
Dan. Purg. 4. Tanto che 'l su andar ti fia leggiero.
Com. Inf. 24. Perocchè non per vie piane, e leggieri, non, per dolci sonni e dilicati riposi, si puote avere il conoscimento della sapienza.
¶ Per isnello, veloce, destro. Lat. agilis, dexter.
Tes. Br. 4. 5. Delfino è un grande pesce, e molto leggiere, che salta di sopra dell' acqua, e già sono stati di quelli, che sono saltati di sopra delle navi.
Dan. Inf. c. 1. Una lonza leggiera, e presta molto.
Petr. canz. 44. 4. Più leggiera che 'l vento.