legittimo, e ligittimo

LEGITTIMO, e LIGITTIMO.

Secondo la legge, conforme agli ordini della legge. Lat. legitimus.
Bocc. n. 13. 4. E a loro, sì come a legittimi suoi eredi, ogni suo bene mobile, e stabile lasciò. E nov. 49. 5. Se avvenisse, che 'l figliuolo, senza erede legittimo, morisse. E nov. 44. 14. Sposa per tua legittima moglie la Caterina.
Petr. cap. 2. E i legittimi nodi furon rotti.
¶ Per giusto, convenevole, buono. Lat. legitimus, honestus, aequus.
Bocc. n. 29. 5. E pensossi non solamente per questo avere legittima cagione, d' andare a Parigi, ma, ec.
E per chi è nato di legittimo matrimonio. Lat. legitimus.
Maestruz. Quale è il figliuol legittimo? Quegli è il figliuol legittimo, il quale è nato di legittimo matrimonio, o vero di quel matrimonio, che legittimo era riputato.
Coll. S. Padr. veggendo quella, che non è figurata in moneta legittima [cioè buona, e non adulterata]