manco


Ricerche correlate a manco: mango

manco

('manko)
avverbio
familiare neanche, nemmeno Non dirlo manco per scherzo!

MANCO.

Sust. Il mancare, mancamento. Lat. defectus.
Fiamm. lib. 6. 16. Ma, senza manco, in pochi dì, qua sarebbe.
Sen. declam. P. E debbasi servare questa legge, sanza niuno manco.
Ricord. Cap. 190. Per manco di moneta, gran parte si ritornò nella Magna.
Dan. Purg. c. 10. Che dritto di salita aveva manco.
Fav. Esop. Credendo avere presi gli animi delle genti, con tanta buona fama, che non credono, che di loro si possa stimar niuno manco.

MANCO.

Add. manchevole, difettivo. Lat. mancus, defectivus.
Petr. Son. 38. Però i dí miei fier lagrimosi, e manchi.
Dan. Par. 4. Io vo' saper se l' huom può soddisfarvi A' voti manchi sì con altri beni. E Purg. c. 4. Là dove il mio ingegno parea manco.
¶ Per infelice. Lat. infoelix, infaustus.
Guid. G. Conciossiacosachè l' udire delle genti si diletti volentieri delli manchi avvenimenti degli altri huomini.
Petr. Son. 176. Qual destro corvo, o qual manca cornice, Canti il mio fato [cioè di mal' agurio].
¶ Per sinistro, opposto a, destro. Lat. sinister.
Boc. n. 32. 13. E se voi non mi credete, guardatevi sotto la poppa manca.
Petr. canz. 6. 4. Per quelle, che nel manco Lato mi bagna. E Son. 45. Con l' altro richiudete da man manca.
Dan. Inf. c. 23. Noi ci volgemmo ancor pure a man manca.
Albert. cap. 11. Lo cuor del savio è nella sua parte diritta, e lo cuor del matto è nella sua parte manca.

MANCO.

Avverb. meno.
Petr. canz. 6. 2. L' anima, a cui vien manco consiglio.
G. V. 10. 87. 3. Venne lor manco il loro avviso.
Petr. Son. 14. Che vede il caro padre venir manco [cioè mancare] Lat. deficere.
E diciamo anche venirsi manco, per, venirsi meno, svenirsi. Lat. consternari.
Traduzioni

manco

non etiam, non mesmo

manco

[ˈmanko] avv (fam) (nemmeno) → not even
manco per sogno!, manco per idea! → not on your life!, (I) wouldn't dream of it!