nebbia

nebbia

Condensazione dell'umidità atmosferica in minutissime goccioline d'acqua che riducono la visibilità a meno di 1 km (altrimenti dicesi foschia).

nebbia

('neb:ja)
nome femminile
1. massa di vapore acqueo condensato che riduce la visibilità nebbia fitta banco di nebbia
2. figurato ciò che offusca la comprensione, l'intelligenza e sim. la nebbia dell'ignoranza

NEBBIA.

Lat. nebula.
But. Nebbia è vapor denso, e umido, che esce de' fiumi, stagni, e paludi, laquale è a modo d' un fummo, e si lieva spesse volte nell' alpi.
Petr. Son. 276. Che come nebbia al vento si dilegua.
Cavalc. fr. ling. Come il vento caccia la nebbia, così il canto devoto caccia le demonia.
Lab. n. 26. Seguir mi vidi a una nebbia sì folta, e sì oscura, quanto niuna se ne vedesse giammai.
Petr. Son. 30. Ne nebbia, che 'l Ciel cuopra, e 'l Mondo bagni.
¶ Per metaf.
Dan. Purg. c. 1. Che non si convenía l' occhio sorpriso D' alcuna nebbia, andar davanti al primo Ministro [cioè ignoranza, o cecità]
¶ Dicesi in proverbio. Incantar la nebbia, che vale mangiar la mattina a buon' otta: e Imbottar nebbia: gittar via il tempo. Lat. actum agere.
Traduzioni

nebbia

Nebel

nebbia

fog, mist, cloud

nebbia

мъгла

nebbia

mlha

nebbia

tåge, dis

nebbia

nebulo

nebbia

meh

nebbia

bruma, nebula

nebbia

rukas

nebbia

mist, floers, nevel

nebbia

mgła

nebbia

ceaţă

nebbia

töcken, dimma

nebbia

sis

nebbia

ghubaar

nebbia

sumu

nebbia

magla

nebbia

nebbia

안개

nebbia

tåke

nebbia

หมอก

nebbia

sương mù

nebbia

nebbia

ערפל

nebbia

nebbia

[ˈnebbja] sf (densa) → fog; (foschia) → mist