particulare, e particolare

PARTICULARE, e PARTICOLARE.

Contrario, di comune, di generale, e d' universale, che appartiene a un solo, speziale. Lat. praecipuus, peculiaris, specialis, proprius.
Lab. n. 89. Darmi ardire a più avanti scrivere, e speranza di più particolar risposta.
Com. Inf. c. 7. E più tosto rispondere, per generali parole, nelle quali è più vero, e meno ripugnanza, che per particolari, nelle quali di leggier si falla. E appresso. Fortuna è uno effetto particulare non conosciuto dalla scienza umana. O vero. Fortuna è una scienza delle cose particolari.
Passav. 149. Il discreto confessoro, ec. non dee troppo dimandare troppo specificatamente delle particolari circostanze.