pelo

(Reindirizzato da peli)

pelo

('pelo)
nome maschile
1. anatomia zoologia sottile filamento di materia cornea, che spunta dalla pelle umana e animale i peli della barba
figurato essere franco nel parlare
figurato essere estremamente pignolo
non fare il minimo male
inesperto
2. anatomia zoologia l'insieme dei peli di un animale cane a pelo corto
figurato essere insensibile, senza scrupoli
figurato adularlo allo scopo di ottenere favori
3. pelliccia di animale conciata berretto di pelo
4. peluria dei tessuti e filati un pelo di lana
5. superficie di un liquido galleggiare a pelo d'acqua
6. minima frazione di tempo Ho perso il treno per un pelo. C'è mancato un pelo che scivolassi.

PELO.

Parte escrementale, radicata nella pelle degli animali, laquale da' medici è detta cute, ed esce fuor per li pori, derivante dagli escrementi dell' ultima cozione, che manda la natura dalle parti interiori alle esteriori. Latin. pilus.
Bocc. nov. 79. 40. Così tutti i peli gli s' arricciarono addosso.
Tes. Br. 1. 11. Se tu levassi li peli delle ciglia d' huomo, tu ne leveresti piccola cosa, ma tutto 'l corpo ne sarebbe più laido.
Dan. Purg. 2. Trattando l' aer con l' eterne penne, che non si mutan, come mortal pelo. E Inf. c. 1. Una lonza leggiera, e presta molto, che di pel maculato era coperta. E Purg. c. 16. Ne a sentir di così aspro pelo.
Il Petr. proverbialmente disse nel Son. 98.
Petr. Son. 98. Vero è 'l proverbio, ch' altri cangia il pelo, Anzi che 'l vezzo.
¶ Comunemente si dice. Il lupo cangia il pelo, ma non il vezzo, di chi essendo malvagio per natura, mai non si rimane di malvagiamente operare. gr. Lupus pilum mutat, non mentem. Flos. 100.
Bocc. 77. 25. lo Scolare, che di mal pelo avea taccata la coda. [Qui è pur proverbialmente detto: dicesi di malizioso, e d' astuto. Lat. vulpus reliquiae. ]
Lasciare il pelo, o del pelo : è lasciar del suo, dove l' huomo pensa di trarne, come del giuoco: pagare il fio dell' offese fatte, tolto dal cane, che al suo morso si toglie del suo pelo, per medicarsi.
Morg. Io vo' che chi mi morde lasci 'l pelo.
¶ E da questo, e' non mi morse mai cane, ch' io non avessi del suo pelo, che è: e' non mi fu mai fatto ingiuria niuna, ch' io non me ne vendicassi.
Rivedere il pelo : vale, o dar delle busse a uno, o rivedergli severissimamente il conto delle sue azioni.
Rilucere il pelo, si dice di chi è grasso, e fresco, e ben tenuto.
Beca. La Beca mia è soda, e tarchiatella, Ch' e' le riluce, Dio la salvi, il pelo.
¶ E Tondo di pelo, si dice a chi è di grosso ingegno. Lat. Hebeti ingenio.
Morg. E ch' e' m' avea ben per tondo di pelo, A creder, che 'l suo inganno riuscisse.
¶ Ed esser d' un pelo, e d' una lana, si dice di due de' medesimi costumi, ma si piglia in cattiva parte. Lat. Esse ex eodem lino. Il Morg. in cambio di lana disse BUCCIA.
Morg. Che tutti siam d' un pelo, e d' una buccia.
Andare a pelo, si dice di cosa, che si confaccia al gusto, tolta la metaf. da' pezzi del panno, che si cuciono, ove s' ha riguardo, che 'l pelo si confaccia, e vada per un medesimo verso.
Vedere il pel nell' uovo, Si dice, di chi è d' acutissimo ingegno, e non solamente vede, ma prevede.
¶ E PELO diciamo anche alle picciole crepature delle mura: e talora lo pigliamo per un picciolissimo spazio. Tirati in là un pelo, cioè quanto è grosso un pelo.
¶ E da pelo, peloso, cioè di folto pelo. Lat. pilosus.
¶ E carità pelosa : che è alcuna cosa fatta in sembianza di carità, che ritorni in utile di chi l' usa.
¶ Come in proverbio. La carità di santa Canida, che masticava il zucchero agli ammalati.
¶ E pelúria a que' peli, che rimangono in su la carne agli uccelli pelati.
Traduzioni

pelo

hair, fur, piles of, pile

pelo

косъм

pelo

Fell, Pelz

pelo

felo

pelo

pelo

pelo

kork, mu, pašnm, qotb

pelo

instante, lanugine, nivello, pilo, superficie, villo

pelo

włosy

pelo

fir de păr

pelo

nywele, unyoya, unyusi

pelo

kıl, saç

pelo

cabelo

pelo

ผม

pelo

hiukset

pelo

hår

pelo

hår

pelo

vlasy

pelo

头发

pelo

頭髮

pelo

[ˈpelo] sm
a. (gen) → hair
ho tanti peli sulle gambe → I've got a lot of hair o hairs on my legs
non aver peli sulla lingua → to speak one's mind
cercare il pelo nell'uovo → to pick holes, split hairs
per un pelo non ho perduto il treno → I very nearly missed the train
l'ha mancato per un pelo → she just missed it
per un pelo non s'ammazzava → he almost o nearly killed himself
ha perso per un pelo → he lost but only just
c'è mancato un pelo che affogasse → he narrowly escaped drowning
è un pelo più grande (un po') → it's a shade bigger
b. (di animale, pelame) → coat, fur; (peli) → hair; (pelliccia) → fur
il gatto ha un pelo morbido → the cat has soft fur o a soft coat
impermeabile con l'interno di pelo → fur-lined raincoat
pelliccia a pelo lungo → long-haired fur coat
essere di primo pelo → to be wet behind the ears
fare il pelo e il contropelo a qn → to give sb a good dressing-down
il lupo perde il pelo ma non il vizio (Proverbio) → the leopard cannot change its spots
c. (di tappeto) → pile; (di tessuto) → pile, nap
tappeto a pelo lungo → thick pile carpet
d. (superficie, di liquido) → surface
il pelo dell'acqua → the surface of the water