prigioniere

PRIGIONIERE.

Il prigione.
Vit. Plut. E quanti prigionieri egli prese dell' oste di Filippo, tutti gli lasciò.
Petr. Son. 56. E come vero prigioniero afflitto, Delle catene mie gran parte porto.
¶ Per quello, che sta a guardia delle prigioni. Lat. carceris custos, commentariensis.
Boc. n. 16. 21. Disse il prigioniere: che monta a te quello, che i grandissimi Re si facciano? E lett. La crudeltà del prigioniero, fino alla morte ontosa provò.