prodigalita

PRODIGALITA.

Eccesso nello spendere, e nel donare. Lat. prodigitas, prodigentia.
But. Prodigalità è dar le cose da non dare, e da tenere.
Com. Inf. c. 7. Prodigalitade è uno scialacquamento, e spendio delle proprie facultadi.
Fior. Vir. A. Mon. Prodigalità è a spendere quello, che non è da spendere, e non avere alcun modo nelle sue spese.
Filoc. lib. 5. 263. Della sua prodigalità, ec. si pentè.
Lib. Am. Per mostrarti prodigalità esser da fuggire, e essa larghezza, conseguentemente, da abbracciare, con tutte e due le braccia.
Tes. Br. 7. 82. Di volontà nascono cattive allegrezze, molte parole, vanti di parole, fornichería, prodigalità.
¶ In significato di prodigalità, diciamo anche scialacquo, e scialacquío.