rado

(Reindirizzato da rade)

rado

('rado)
aggettivo
1. che non è folto capelli radi bosco rado
2. poco frequente visite rade
raramente

RADO.

Add. contrario di fitto, di spesso, e denso. Lat. rarus. Dicesi di quei composti, le parti de' quali non sono in maniera congiunte, che si tocchino, o si stringano insieme, per ogni verso, e dicesi anche delle cose poche di numero.
Lab. n. 157. Per certo le simili a quelle, che dette abbiamo, sono più rade, che le Fenici.
Arrigh. Ogni cosa, ch' è spessa diventa vile, per lo molto uso, ogni cosa, ch' è rada suole esser più cara.
Dan. Par. c. 4. Ma così salda voglia è troppo rada.
Accoppiato con la voce, VOLTE, vale infrequentemente, poche volte.
Bocc. n. 71. 3. Il che rade volte suol de' Tedeschi avvenire.
Dan. Purg. c. 7. Rade volte risurge per li rami. L' umana probitate.
¶ Dicesi anche di quelle cose, che son poste in qualche distanzia l' una dall' altra, come: case rade, alberi radi, e simili.
Bocc. Introd. n. 6. Macchie nere, e livide, ec. apparivano a molti, a cui grandi e rade, e a cui minute e spesse.
¶ Per singulare, eccellente, pregiato. Lat. rarus, egregius.
Petr. canz. 24. 1. Perocchè delle cose del Mondo rade.
Albert. cap. 1. Rado savere si da per uso di lungo tempo.

RADO.

Avverb. radamente, di rado. Lat. rarò.
Tav. Rit. Chi parla rado è tenuto a grado.
Dan. Inf. c. 4. Parlavan rado con voci soavi. E Purg. 19. Rado sen parte sì tutto l' appago.
Petr. Son. 260. E per altrui sì rado si disserra.
Traduzioni

rado

рядък

rado

maldensa, malofte

rado

occasional, rar, sparse

rado

seyrek

rado

sällan

rado

harvoin

rado

很少

rado

很少

rado

sjældent

rado

rzadko

rado

거의

rado

/a [ˈrado] agg (capelli) → sparse, thin; (visite) → infrequent
di rado → rarely
non di rado → not uncommonly