ridottare

RIDOTTARE.

Temere, sì come il suo primitivo. Lat. formidare, timere.
G. V. 7. 1. 2. Questo Carlo fu, ec. molto temuto, e ridottato, da tutti li Re del Mondo. E lib. 9. 277. 2. Con tutto, che per forza d' arme fossono passati, si erano ridottati. E lib. 10. 124. 1. Un gran Capitano di parte Guelfa, e molto ridottato in tutta la Marca.
Liv. M. Una gran parte della plebe non lo ridottò meno in quel pericolo, dov' egli era, che ridottato l' avea, quando egli fue Consolo.
M. Cino. Rim. Ma poi v' aggrada non vuol già salute, Ne ridotta 'l morir.
Accademia della Crusca © 1612