ritemere

RITEMERE.

Di nuovo temere. Quì temere. Lat. pertimescere.
Salust. Iug. R. Egli, con animo feroce, rispuose, che 'l nimico tante volte sconfitto, non ritemea.
Liv. dec. 3. Ritemete voi più i codardi nimici, che Giove, e Marte, per liquali voi giuraste?
Amm. Ant. Non è mai tanto valor di dire, che non dubiti, e non ritema, quando le parole si discordano dall' animo.
Dan. Rime. Perchè non ti ritemi Ridermi così il cuore a scorza a scorza.