rubatore

RUBATORE.

Che ruba, ladro. Lat. fur, raptor.
Maestruz. Rubatore è colui, ilquale ingiustamente ruba altrui, e son quattro modi. I primi rubatori son quegli, che spogliano i viandanti delle cose loro. Il secondo è il Cavaliere, quando toglie dalle persone, oltra il soldo suo ordinato, Il terzo sono i prelati, i quali, acciocchè dieno al Legato la sua proccurazione, o vero faccendo simili spese, più ricevono da' sudditi, ch' e' non pagano. Il quarto rubatore è detto il giudice, o vero uficiale, il quale indebitamente toglie pecunia.
Bocc. nov. 92. 10. Condotto Ghino di Tacco, ilquale io sono, ad esser rubator delle strade.
G. V. 12. 121. 1. Far giustizia di rubatori, e malandrini.. Certo, se li lavoratori pensassero quanti semi debbono lor torre li rubatori uccelli mai non concederebbon li semi a' solchi.