savio

SAVIO.

Che ha saviezza. Lat. sapiens, prudens, cautus.
Bocc. n. 42. 15. Al Re, il quale savio Signore era, piacque il consiglio di Martuccio. E nov. 50. 14. Conobbe, ch' egli erano dell' altre così savie, come ella fosse. E nov. 61. 3. Fu figliuola di Mannuccio dalla Cuculia, savia, e avveduta molto.
G. V. 11. 65. 3. Savio di guerra, e prode di sua persona [cioè perito]
Bocc. n. 63. 8. E chi risponderebbe mai alle vostre savie parole? [cioè piene di sapienza]
Albert. cap.. colui, ch' è savio non dice non pensai, che così andasse.
Lib. Am. Savio te ne farò in altra parte, per trattato maggiore [cioè accorto, sciente]

SAVIO.

Sust. Lat. magister, doctor.
Dan. Inf. c. 24. Così, per li gran savi, si confessa, che la Fenice muore, e poi rinasce. E cant. 13. S' egli avesse potuto creder prima, Rispose 'l savio mio.
Accademia della Crusca © 1612
Traduzioni

savio

благоразумен, кротък, мъдрец, мъдър, послушен, разумен, трезв, трезвен, учен

savio

Weise

savio

sage

savio

sage, sapiente

savio

ascultător, cuminte, înţelept

savio

aydın

savio

/via, vi, vie [ˈsavjo]
1. aggwise, sensible
2. smwise man
Collins Italian Dictionary 1st Edition © HarperCollins Publishers 1995