sconoscente

SCONOSCENTE.

Ingrato, e non ricordevol de' benificj. Lat. ingratus.
Bocc. n. 49. 7. E come sarò io sì sconoscente, Che ad un gentil' huomo, al quale, ec. E n. 68. 20. Anzi si vorrebbe uccidere questo can fastidioso, sconoscente.
Guid. Cavalc. rim. Tu di ch' io sono sconoscente, e vile.
Tav. rit. Essendo giunti, trovarono al mulino tre mulinari, i quali erano assai villani, e sconoscenti [cioè zotichi, e rozzi] Latin. rudis, inhumanus.
Dan. Inf. c. 7. Ed egli a me vano pensiero aduni, La sconoscente vita, che i fa sozzi, Ad ogni conoscenza or gli fa bruni [cioè, che non s' eran mai fatti conoscere, per opera alcuna lodevole]
Traduzioni

sconoscente

disowning

sconoscente

desagradecido