scurita

SCURITA.

Contrario di splendore, e di luce. Lat. obscuritas.
G. V. 11. 99. 1. Ma perchè fu dopo il Merigge al diclinar del Sole, non si mostrò scurità, come fosse notte.
Passav. prol. Per iscurità di tenebrosa notte.
¶ Per pallidezza. Lat. pallor.
Cr. 5. 2. 13. Aggravano il capo, e nutricano la scurità del viso.
¶ Per difficultà d' intendere, scabrosità. Lat. obscuritas, difficultas.
G. V. 11. 19. 3. Possano negli orecchi dubbio, o scurità generare.