si come

SI COME.

Lo stesso, che come. Lat. sicut.
Bocc. nov. 42. 17. Sì come egli ha voluto, io medesima tel son venuto a significare. E g. 6. p. 4. Ma la cagione egli non sapea, sì come colui, che pure allora giugnea.
Dan. Par. 1. E sì come veder si può cadere Fuoco di nube.
Petr. canz. 41. 3. Fammi sentir di quella aura gentile Di fuor, sì come dentro ancor si sente.
¶ Per subito che, tosto che. Lat. cum primum.
G. V. 10. 60. tit. Come Castruccio si partì da Roma dal Bavero, sì come seppe la perdita di Pistoia.
Bocc. nov. 79. 11. Sì come l' Aurora suole apparire, così Nicostrato s' è levato.
Accademia della Crusca © 1612