signorevole

SIGNOREVOLE.

Vedi SIGNOREGGEVOLE.
G. V. 2. 57. 2. Contro la loro signorevole franchigia.
Arrigh. La signorevole morte, acciocchè io non fugga, serra tutte le vie.
Mil. M. Polo. Quando Cinghi Cane udío la gran villanía, che 'l Presto Giovanni gli aveva mandato a dire, enfiò sì forte, che per poco, che non gli crepò il cuore in corpo, perciocchè egli era huomo molto signorevole.
¶ Per gentile, signorile. Lat. generosus, nobilis.
Filoc. lib. 4. 172. Ma dalla tua signorevole compagnía, ne da' tuoi piaceri mi partirei.
Dan. Rim. D' essa ritragge signorevol' arte.