sodezza

SODEZZA.

Astratto di sodo, durezza. Lat. soliditas, durities.
Cresc. 2. 8. 9. Per la sodezza sua ritiene più il natural calore. E num. 10. L' umore più lungamente dimora in cotal modo, sì per la tortezza, e sì ancora per la sodezza.
Vegez. I quali per la loro sodezza sono più gravi, e acconci a gittare.
¶ Per metaf.
Mor. S. Gregor. Si gloriò tacitamente d' avere spregiato il Re, per comandamento di Dio, e perciò di subito fu levato dalla sua sodezza di dentro [cioè ostinazione]
Accademia della Crusca © 1612