sofficiente

SOFFICIENTE.

Vedi sufficiente.
Bocc. n. 61. 12. Non meno sofficente lavaceci, che fosse Gianni Lotteringhi. E nov. 79. 8. Ci lasciò due sofficenti discepoli.
G. V. 11. 65. 3. Egli era il più sofficente capitano, e savio di guerra, che, ec. E lib. 8. 5. 2. Non sentendosi sofficente al governamento della Chiesa, [cioè abile]
Bocc. n. 79. 43. Or non ti bastava io? Frate, io sarei sofficente a un popolo, non che a te [cioè bastevole]