soperchianza

SOPERCHIANZA.

Superfluità, soprabbondanza.
M. Aldobr. B. V. Quando vi si raguna alcuna soperchianza, si lo potrai sapere, per gl' infrascritti segni.
Coll. S. Pad. Per soperchianza di cuore sarà tratto a cose impossibili, e non considerate.
¶ Per soperchieria.
N. ant. 54. 9. E gittati loro i torsi, e 'l fango, e minacciati, e fatto loro in quel giorno molta villanía, e soperchianza.
Liv. M. Tu metti virtù in superbia, e in soperchianza, e in dispettare gl' Iddij, e gli huomini.
Vit. Cr. Abbiendo da vivere, e vestimento, secondo la convenevole necessità, e non a soperchianza [cioè di soperchio]