soprapporre

SOPRAPPORRE.

Por sopra. Lat. superponere.
Dan. Par. 15. Al segno de' mortai si soprappose [cioè si mise sopra, sormontò]
N. ant. 29. 1. Istimò quanto potesse vivere, e soprappuosesi bene anni dieci, ma tanto non si soprappose [cioè aggiunse di più]
Mor. S. Greg. Con pensieri, e con sollecitudini conviene, che sia sottoposto a quei popoli, a' quali esso è soprapposto, per dignità [cioè anteposto, e preposto]