sovrano, e soprano

SOVRANO, e SOPRANO.

Add. superiore, principale. Lat. princeps, superior.
Lib. Am. Nessun può con ragion dubitare, che 'l prenditor della parte sovrana è più da lodare, che quel della parte sottana.
Amm. Ant. La morte non cura alta gloria, involge il piccolo, come il grande, e agguaglia i sottani a' sovrani.
Conv. 6. Primamente non era soggetto, ma sovrano, e per nobiltà, e per virtù, e per bellezza.
Petr. Son. 283. Or' hai spogliata nostra vita e scossa D' ogni ornamento, e del sovrano onore. E cap. 5. Così giugnemmo alla Città sovrana.
¶ Per eccellente, singulare. Lat. egregius, excellens.
Bocc. Lett. E del barattare sieno maestri sovrani.
G. V. 11. 12. 1. Il più sovrano maestro stato, in dipintura, che si trovasse al suo tempo.
N. ant. 88. 1. Lo 'mperador Federigo andava una volta al falcone, e avevane uno molto sovrano.