sozzissimo

SOZZISSIMO.

Superl. di sozzo. Lat. turpissimus.
Sal. Iug. R. Dati ad ubbidire alla sozzissima parte del corpo [cioè vituperevole]
¶ Per deforme.
Bocc. n. 87. 7. Che, dove prima era bella, non paresse poi sempre sozzissima.
Virg. Eneid. M. E la sozzissima grandezza del ventre è d' uccello.
Com. Inf. 4. Era Socrate huomo sozzissimo, con gli nari rincagnati, fronte rustica, ómeri pilosi, le gambe raccolte.