speziale

speziale

(spe'tsjale)
nome maschile-femminile disusato
venditore di spezie e di erbe medicinali bottega dello speziale

SPEZIALE.

Voce di tre sillabe. Quegli, che vende le spezie, e compone le medicine, ordinategli dal medico. Lat. aromatarius, aromatopola, gr.
Bocc. nov. 63. 5. Ma botteghe di speziali, o d' unguantarij appaiono, più tosto, a' riguardanti. E nov. 97. 2. Era in Palermo un nostro Fiorentino speziale, chiamato Bernardo Puccini.
¶ Proverbialmente, Dire a lettere di speziale, parlar fuor de' denti, cioè senza barbazzale, e liberamente. Latin. libere loqui.
Morg. Il primo dì, perchè mi conoscessi, Tel dissi pure a letter di speziali.

SPEZIALE.

Di quattro sillabe: è add. e vale particolare. Latin. specialis.
Bocc. nov. 65. 13. Ci voglio durar fatica in far mie orazioni speciali a Dio.
Passav. Proem. Guardáti da spezial grazia divina.
Traduzioni