spoglia

spoglia

('spɔʎa)
nome femminile
1. letterario capo di vestiario
figurato sotto false apparenze
2. letterario resti mortali seppellire le spoglie di qlcu
3. storia l'armatura che il vincitore toglieva al vinto togliere le spoglie al nemico
bottino di guerra

SPOGLIA.

Quello di che altri è spogliato. Lat. exuviae.
Dan. Inf. 3. Come d' Autunno si lievan le foglie L' una appresso dell' altra, infin che 'l ramo Vede alla terra tutte le sue spoglie.
Petr. Son. 278. Al cader d' una pianta, che si svelse, Come quella che ferro, o vento sterpe, Spargendo a terra le sue spoglie eccelse.
¶ Per preda di spoglie. Lat. spolium, praeda.
Petr. Son. 227. Avran di me poco onorata spoglia.
G. V. 9. 316. 1. Mandati i prigioni, e le spoglie del campo a Lucca.
¶ Per similit. in vece di corpo.
Dan. Inf. c. 13. Come l' altre verrem per nostre spoglie.
Petr. Son. 261. Lasciando in terra la sua bella spoglia.
¶ Per metaf.
Mor. S. Greg. Quando 'l Signore tolse a' Giudei le spoglie della virtù, allora egli diè la bellezza de' doni dello Spirito santo alla casa del cuor de' Gentili.
Traduzioni

spoglia

Leiche

spoglia

spoil

spoglia

despojo

spoglia

cadavere, restos, spolia

spoglia

[ˈspɔʎʎa] sf
a. (di rettile) → slough
sotto mentite spoglie (fig) → in disguise
b. (letter) (salma) → remains pl