sprone

sprone

('sprone)
nome maschile
1. arnese per incitare il cavallo dar di sprone al cavallo
figurato con sollecitudine
2. stimolo o incitamento esterno essere di sprone a qlcu sotto lo sprone del bisogno

SPRONE.

Strumento noto, col quale si pugne la cavalcatura, acciocch' ella affretti il cammino. Latin. stimulus, calcar.
Bocc. n. 43. 5. Tenendogli gli sproni stretti al corpo. E nov. 89. 6. Buon cavallo, e mal cavallo, vuole sprone, e buona femmina, e mala femmina vuol bastone [proverb.]
G. V. 7. 102. 3. Con la spada tagliò le redini del suo cavallo, e diegli di sproni.
Dan. Purg. 6. Guarda come esta fiera è fatta fella, Per non esser corretta dagli sproni.
Petr. Son. 141. Ch' ha sì caldi gli spron, sì duro il freno. E cap. 7. Talor ti vidi tali sproni al fianco, Ch' io dissi: qui convien più duro morso.
A spron battuto, o A spron battuti. velocissimamente, a tutto corso. Lat. celerrime.
Ret. Tull. E più di sei miglia lo menoe a spron battuto.
G. V. 7. 130. 6. Si mossono con gran baldanza, a spron battuti, a fedir sopra l' oste de' Fiorentini.
¶ Per quei brocchetti, che sono talor su per lo pedale dell' albero.
Cr. 5. 8. 3. Da ciascuna parte rappianalo, ec. recidendo i nodi, e gli sproni.
¶ SPRONE si dice a quell' unghione del gallo, ch' egli ha alquanto di sopra al piè, e simile a quello del cane, onde cane spronato, che pur si dice in lat. calcar.
¶ E SPRONE alla punta della prua de' navili da remo. Lat. rostrum.
Traduzioni

sprone

spur, a yoke of oxen, yoke

sprone

Ansporn, Sporn

sprone

sprono

sprone

éperon, ergot

sprone

pilastro de appoio, sporon, stimulo

sprone

เดือย

sprone

박차

sprone

anspore

sprone

Ostroga

sprone

sporre

sprone

[ˈsprone] sm (sperone) → spur (fig) → spur, incentive
fuggire a spron battuto → to take to one's heels