squilla

SQUILLA.

Propriamente piccolissimo campanuzzo, che, per lo più, si mette al collo degli animali da fatica, ma si trasferisce a ogni sorte di campana. Lat. tintinabulum.
Dan. Purg. c. 8. E che lo nuovo peregrin d' amore, Punge, se ode squilla di lontano.
Petr. canz. 48. 5. E non sonò poi squilla, Ov' io sia in qualche villa, Ch' io non l' udissi.
¶ E SQUILLA nome d' una spezie di cipolla. Lat. scilla, Gr.
Cr. 6. 109. 1. La squilla è calda, e secca in secondo grado, ed è un' erba simigliante a cipolla, onde la sua radice grossa si confà più ad uso di medicina, che le foglie.
¶ E da SQUILLA campana, SQUILLARE. Latin. resonare.
Poliz. Lascia tacere un po' tua maggior tromba, Ch' io fo squillar per l' italiche ville.
Traduzioni

squilla

esquila