superbio

SUPERBIO.

Superbo.
G. V. 8. 38. 3. Con la bizzarra salvatichezza nacque il superbio sdegno tra loro. E cap. 48. 12. Fu abbattuta, e cacciata di Firenze la ingrata, e superbia parte bianca. E lib. 11. 73. 4. Dubitando il popolo di Firenze, non montassono eglino, e gli altri grandi in potenza superbia.