suso

SUSO.

Su. Aggiunta la sillaba SO, per fuggir l' asprezza, pronunziando la lingua malvolentieri, le parole con l' accento in su l' ultima: onde gli antichi, a molte di esse, aggiugnevan loro una sillaba, VIRTU VIRTUDE, E EE, FU FUE, CITTA CITTADE, TESTE TESTESO, e simili. Latin. sursum, susum.
Dan. Par. 2. Beatrice in suso, ed io a lei guardava. E cant. 7. Quanto disubbidendo intese ir suso. E Inf. 33. E gli altri duo, che 'l canto suso appella.
Vit. Cr. Che vi fu posto del fieno suso.
Bocc. nov. 50. 10. E gittovvi suso un pannaccio d' un saccone, che fatto avea il di votare.