sviato

SVIATO.

Add. fuor della buona via, volto al mal fare. Lat. devius, nequam.
Fr. Giord. S. Quivi vidi gente sviata, e corrotta ne' peccati.
M. V. 8. 83. S' erano raccolti con assai gente sviata, e atta a mal fare.
Dan. Parad. 18. Adora per color, che sono in terra, Tutti sviati dietro al mal' esemplo.
Passav. 165. Piero ricevette perdóno. Il figliuolo sviato fu ricevuto a misericordia, e abbracciato dal Padre.
Bocc. Urb. Dove tu nelle usanze cortigiane sviato, se perseveri ti troverrai, ec.
Per trasandato, ridotto in mal termine.
M. V. 1. 50. Dandoci alquanto di tregua le novità dello sviato regno.
Traduzioni

sviato

aberrant