temoroso

TEMOROSO.

Pien di timore. Lat. timidus, pavidus.
Coll. S. Pad. Quando col temoroso cuore contempliamo la sua potenzia, con la quale tutte le cose governa, tempera, e regge.
Fiamm. lib. 1. n. 85. Poste con umil cuore le ginocchia in terra, così temorosa incominciai.
Petr. cap. 7. E la fronte, e la voce a salutarti Mossi, ora temorosa, e or dolente.
¶ Per inducente timore, spaventoso. Lat. terribilis, horribilis.
Lib. viagg. Aperse la sepoltura, e uscinne un corpo brutto, e sozzo, e temoroso, il quale strangolò il detto giovane, e la Città, e 'l paese innabissoe.