tenza

TENZA.

V. A. Tenzone.
G. V. 10. 86. 2. Per la tenza, che aveano della detta guardia della gente del Duca. E lib. 8. 67. 1. Lo Re di Francia, per la tenza, ch' egli avea con la Chiesa.
Rim. ant. P. N. Novella canzon prega Quella, che senza tenza, Tutt' or sagenza di gentil costume.