tisica

TISICA.

V. A. tisichezza.
Amm. ant. Dionisio tiranno, bevendo temperato, incontanente cadde in tisica, e non ne poteo guarire, se non tornando ebbro.