trafitta

TRAFITTA.

Puntura, ferita. Lat. vulnus.
Cr. 6. 63. 3. Plinio dice, che le sue cipolle, cotte col vino, sanano le trafitte de' serpenti.
¶ Per metafora.
Fiamm. lib. 7. 76. Con varie trafitte, in continua battaglia, tennero il dolente animo.