turcasso

TURCASSO.

Guaina, dove si portan le frecce, faretra. Lat. pharetra, gr.
G. V. 8. 35. 1. Infino, che i Saracini ebbono tanto saettato, che ebbono voti i turcassi di saette.
M. V. 6. 54. L' arco con le frecce ne' lor turcassi, e una spada lunga.
Annot. Vang. M' ha riguardato, ed hammi posto, sì come una saetta nel suo turcasso.
Mor. San Greg. Noi pigliamo quì per lo turcasso d' Iddio, l' occulta sua deliberazione, e che egli allora trae la saetta del turcasso, quando caccia fuori la sentenzia del suo occulto consiglio.