villaneggiare

VILLANEGGIARE.

Far villania, ingiuria, torto. Lat. iniuriam inferre, iniuria afficere.
G. V. 6. 2. 2. Furono alla prima soperchiati, e villaneggiati delle persone.
Amm. Ant. Non diviene senza viltà d' animo, il quale discende sotto colui, che 'l villaneggia.
Mor. S. Greg. E come che essi dicano parole oltraggiose e villane, contro a' buoni, già per tanto non s' odono villaneggiare di quello, che essi sono.
Caval. Med. cuor. E questi cotali non poteva patire a vedere, e sempre gli villaneggiava, e mandava lor guai.
Passav. 217. Chiunque crede, o dice altro, fa ingiuria alla grazia d' Iddio, e villaneggia la sua misericordia.