villano

villano

(vi'l:ano)
aggettivo
del tutto scortese modi villani

villano

maschile

villana

(a) femminile
nome
Kernerman English Multilingual Dictionary © 2006-2013 K Dictionaries Ltd.

VILLANO.

Sust. huom della villa, che sta alla villa, lavorator di terra, contadino. Lat. rusticus.
Bocc. n. 84. 11. E, a' villani rivolto, disse. Vedete, Signori. E nov. 64. 13. E così a modo del villan matto, dopo danno fe patto.
Dan. Inf. 15. Però giri Fortuna la sua ruota, Come le piace, e 'l villan la sua marra.
E in proverbio diciamo Batti il villano, e saratti amico, che è il dire, usa seco costumi simili alla sua natura.

VILLANO.

Add. zotico, scortese, di rozzi costumi: metaf. in conseguenza, dalla natura de' villani. Lat. rusticus, inhumanus, rudis.
Petr. canz. 41. 6. Avrian fatta gentil d' alma villana.
Dan. Inf. 33. E cortesía fu lui l' esser villano.
¶ Per crudele, efferato. Lat. ferus, crudelis.
Bocc. n. 48. 7. Lei di morte, con parole spaventevoli e villane, minacciando.
G. V. 9. 309. 3. E molti morti, e presi, e giustiziati di villana morte.
Diciamo anche villano, per contrario d' amorevole. Lat. sordidus, avarus.
Accademia della Crusca © 1612
Traduzioni

villano

villano

villano

дебелашки, дърво, животно, простак

villano

grossier, impolite, villan, villano

villano

prostacki

villano

skurk, skurkaktig

villano

köylü

villano

bhoñDa, gañwaar, GHaer mohazzab, ujaD

villano

/a [vilˈlano]
1. aggrude, ill-mannered
modi villani → bad manners
2. sm/f
a. (maleducato) → lout, boor
b. (letter) (contadino) → peasant
un villano rifatto (pegg) → a nouveau riche, an upstart
Collins Italian Dictionary 1st Edition © HarperCollins Publishers 1995